Navigare Facile

La Storia

Le origini di Qualiano

La città fu fondata da Roberto d'Angiò nel 1340 e fino al 1805 il territorio di Qualiano fu feudo del monastero di Santa Chiara.
Nel 1806 entrò a far parte del Comune di Panicocoli e nel 1825 iniziarono i lavori per la manutenzione del torrente Cavone Grande, che era causa di straripamenti e pestilenze.
Il 5 Settembre 1836 venne emesso un decreto di Ferdinando II che conferì l'autonomia amministrativa alla città, che diventò a tutti gli effetti Comune.
Nel 1850 venne ristrutturata la via Campana, e fu fatto costruire il Ponte Sorrento per volontà del re, al fine di collegare varie zone del territorio.
Subito dopo l'Unità d'Italia la cittadina si riprese sia a livello economico, sia per quanto riguarda le epidemie, ma la seconda guerra mondiale causò danni a Qualiano proprio per la sua posizione centrale, e distrussero un arco del ponte di Sorrento.